COME AUMENTARE L’AUTONOMIA NEI BAMBINI

La difficoltà più grossa che riscontriamo nei genitori è quella di lasciar provare il bambino. Lasciarlo libero di sperimentare, di sbagliare e di autocorreggersi.

Sviluppare l’autonomia e la manualità nei bambini è una pratica importantissima.

PERCHÈ?

Insegnare ad un bambino a fare da solo e a svolgere piccoli compiti domestici, non solo significa renderlo più sicuro di sé ma aumenterà la sua autostima e contribuirà allo sviluppo delle sue diverse capacità intellettive, inoltre porrà le basi per dei buoni risultati scolastici.

 

COME AUMENTARE L’AUTONOMIA NEI BAMBINI:

Per aiutare un bambino a raggiungere la propria autonomia è necessario indirizzarlo a compiere tutte quelle attività personali, come allacciarsi le scarpe, farsi la cartella, lavarsi il viso e le mani, apparecchiare la tavola…e tante altre azioni

È molto utile MOSTRARE ogni attività in modo semplice,lento, usando meno parole possibili e lasciandolo provare da solo.

Untitled-1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Untitled-2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

È meglio non correggere gli errori sgridando, ma, come insegna Maria Montessori, è utile non correggere, provate a dargli delle indicazioni e aspettare un altro momento per spiegare loro gli errori fatti.

È fondamentale NON rifare voi ciò che la bimba o il bimbo ha sbagliato a compiere.

Untitled-4

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esistono molte attività in stile Montessori dedicate allo sviluppo della manualità del bambino e della coordinazione oculo manuale: ci sono giochi ed esercizi che sviluppano la capacità del bambino di compiere gesti sempre più raffinati e precisi, ovvero di compiere attività di precisione con le mani, che sono molto importanti nel pregrafismo (prima di imparare a scrivere).

Una di queste è allacciarsi le scarpe, i bambini infatti sono in grado di compiere tutti i movimenti richiesti all’atto di allacciarsi le scarpe, ma non li sanno spesso coordinare in maniera tale da raggiungere lo scopo desiderato. 

IMPARARE AD ALLACCIARSI LE SCARPE, PERCHÈ È COSÌ IMPORTANTE?

Untitled-5

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un gesto che per noi adulti è così semplice e banale, per un bambino può diventare un vero e proprio cruccio. Insegnare ad allacciare le scarpe non è certamente facile, e spesso i genitori, sia per comodità che per pigrizia, tardano questo passaggio il più possibile.

Proprio per questo motivo, il mercato è dominato dalle scarpe con i velcri, al punto che in molte scuole ed asili i genitori ricevono imposizioni sul solo utilizzo di queste ultime. Oggi è normale vedere bambini di sei anni che ancora non lo sanno fare per niente. Negli ultimi anni, infatti, si è alzata l’età in cui acquisiscono questa competenza. Una delle cause è anche l’ampia diffusione delle scarpe con il velcro. Il gesto di legarsi le proprie scarpine è molto importante per lo sviluppo delle abilità psicomotorie, ed è un gesto che può dire molto del carattere del bambino, della sua determinazione, del suo stadio di crescita e maturità.

CALIFORNIA: LE SCARPE PER IMPARARE A FARE I NODI

Una scoperta straordinaria è stata quella delle scarpe chiamate CALIFORNIA di LELLI KELLY, la nota azienda italiana di calzature per bambini, che insieme ai colori e alla bellezza delle scarpe, si è posta questo interrogativo e ha creato un brevetto particolare, e a nostro avviso davvero eccezionale.

“Le scarpe con la costruzione “California” conservano i tradizionali lacci, ma hanno anche un sistema di elastici laterali che consentono di infilare le scarpe senza bisogno di fare o disfare ogni volta i fiocchi.”

Per questo LELLI KELLY ha ottenuto un brevetto.

Untitled-7 Untitled-6

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Queste scarpe, secondo noi, sono un vero e proprio strumento di crescita, che offre la comodità di “calzarle” velocemente, e la possibilità di fare quell’esercizio quotidiano così importante per la crescita di un bambino, grazie alla presenza dei lacci.

Untitled-8

 

 

 

 

 

 

Ci vogliamo soffermare sui lacci e le scarpe perché in realtà si tratta di un esercizio straordinario per la motricità fine e la coordinazione.

È necessario tenere in considerazione l’età dei bimbi, perché quella in cui possono imparare a legarsi le scarpe da soli è tra i 4 ed i 5 anni, quando hanno una piena padronanza dei loro movimenti e la giusta coordinazione.

“Il punto fondamentale non è solo che i bambini non possono allacciarsi le scarpe da soli ma che non si sono cimentanti con qualcosa di difficile e non apprendono che a volte è necessario molto lavoro per imparare qualcosa di nuovo.”

Fieggen per il telegraph

Quando si tratta di bambini, abbandonate la strada troppo semplice, cerchiamo di non abituare male i nostri figli insegnando loro troppo tardi ad utilizzare le scarpe con i lacci.

FacebookMore...