Buon pomeriggio mamme,

quante di voi spesso fanno fatica a farsi ascoltare dai propri figli? o si sentono dire dalle maestre che il bambino fa fatica ad ascoltare?

Prima di tutto ragioniamo sul fatto che i bambini devono confrontarsi con un apprendimento che non è “ap-prendo”

imparo quello che suscita il mio interesse –

Ma con un insegnamento guidato, programmato, che fatica a tener conto del ritmo e delle motivazioni individuali.

Per questo motivo possono apparire delle difficoltà, ed ecco che l’ ASCOLTO diventa importante.

Prima di chiederci se il bimbo ha problemi di apprendimento focalizziamoci sulla capacita’ di ascoltare, senza distrazioni.

L’ascolto può essere RECETTIVO  O ESPRESSIVO.

ASCOLTO RECETTIVO: Se siamo orientati verso l’esterno, verso tutti i rumori che ci sono, (in una stanza, in una classe, provenienti anche da fuori)

Si Parla invece di ASCOLTO ESPRESSIVO se siamo interiorizzati e concentrati su qualcosa che ci stanno dicendo.

Per migliorare l’attenzione dobbiamo migliorare la comunicazione, scandendo le parole, rallentando la velocità, dando espressione alla comunicazione RIPETENDO QUANDO NECESSARIO.

In questo modo riusciremo ad evitare quasi sicuramente queste problematiche:

  • Attenzione di breve durata
  • Disattenzione
  • Comprensione falsata delle domande
  • Confusione tra parole la cui sonorità è quasi identica

A questo punto saremo già ad un livello importante di attenzione e comprensione.

 

E voi come fate? Vi siete mai ritrovate ad avere questi problemi?

FacebookMore...