“Parla senza controllare l’ira e otterrai il miglior discorso di cui ti potrai pentire”Ambrose Bierce, scrittore americano

 

Impariamo a combattere l’ira, la collera e tutte quelle emozioni negative  che emergono in quei momenti e ci fanno dire cose di cui ci pentiamo.

Oggi vogliamo proporvi una antica leggenda Indiana, capace in pochi semplici passaggi, di farci riflettere.

 

Una notte un vecchio indiano raccontò una storia a suo nipote:

“Figlio mio, la battaglia del nostro cuore e’ combattuta da 2 lupi:

un lupo e’ maligno, e’ rabbia, collera, invidia, autocommiserazione colpa, inferiorità, falso orgoglio , superiorità. L’altro e’ buono, e’ tenerezza, generosità, lealtà. Gioia, amore, serenità, verità e compassione”

Il bambino rimase a pensare un istante a quello che il nonno gli
aveva appena raccontato. Poi diede voce alla sua curiosità ed al suo pensiero:

“Chi vince dei due?”

Il vecchio rispose:

“Entrambi, perché se io alimentassi solo il lupo bianco, il nero si nasconderebbe nel buio aspettando che mi distragga e ne approfitterebbe per attaccare il lupo buono. Al contrario, se gli presto attenzione e cerco di comprendere la loro natura, posso usare la loro forza quando ne ho bisogno. Così, entrambi i lupi possono convivere in armonia”.

Il nipote era confuso:

“Come è possibile che vincano entrambi?”

Il vecchio Cherokee sorrise e disse:

“Il lupo nero ha delle qualità di cui possiamo avere bisogno in determinate situazioni, non ha paura ed è determinato, è anche furbo e i suoi sensi sono particolarmente acuti. I suoi occhi abituati all’oscurità possono avvisarci per tempo del pericolo e salvarci.

Se nutro entrambi, non dovranno combattere ferocemente tra di loro per conquistare la mia mente, così potrò scegliere di volta in volta a quale di loro ricorrere”.

 

Questa antica leggenda ci dà una lezione preziosa: la rabbia repressa è come un lupo affamato, molto pericoloso. Se non riusciamo a controllarla può prendere il controllo in qualsiasi momento. Noi non dobbiamo tentare di reprimere a tutti i costi la rabbia, dobbiamo cercare di controllarla, di domarla.

Non lasciate che la situazione diventi irrefrenabile, Cercate un luogo calmo e sfogatevi senza che la vostra rabbia possa influenzare i rapporti con qualcuno, per esempio con i vostri bimbi.

E voi come riuscite a frenare la rabbia?

Diteci la vostra

 

 

FacebookMore...