piccola storia

 

La storiella e’ in realta’ un grande insegnamento.

Quante volte siamo arrabbiati, tristi, frustrati, addolorati e non ci accorgiamo che oltre a vivere male, possiamo condizionare quelli che vivono intorno a noi, e soprattutto i nostri bimbi.

E’ necessario quindi, far caso alle nostre emozioni negative, e chiederci se sono effettivamente delle conseguenze di un fatto accaduto o  PENSIERI NEGATIVI.

Una delle vie più semplici per aumentare la nostra positività è quella di esprimere  e pensare a cio’ che abbiamo, e di cui NON  possiamo fare a meno.

Essere coscienti e grati per ciò che si ha nel presente comporta un  immediato rilascio della negatività sulla quale potremmo essere aggrappati senza neanche rendercene conto.

La CONSAPEVOLEZZA  di cio’ che abbiamo (la famiglia, i bimbi, il lavoro, una faccia carina, un buon vicino di casa, un amico simpatico, un viaggetto programmato….) sono soltanto esempi e non tutti magari compresenti, ci mette immediatamente in contatto con un momento di BENESSERE. E CON I BUONI SENTIMENTI.

E dove risiedono i buoni sentimenti   la paura e le altre emozioni negative non riescono ad attecchire.

Un  buon modo di procedere e’ insegnarlo ai vostri cuccioli.

FacebookMore...