TEMI AFFRONTATI:

  • Inizieremo a parlare della TRACCIA, dello SPAZIO sul foglio, della PRESSIONE.

Il primo modulo servirà a darvi gli elementi fondamentali per poter interpretare il disegno di un bambino.

  • Scoprirete la simbologia del COLORE, cosa simboleggia un colore e com’è il bambino che sceglie di usare quel colore.
  • Affronteremo in tutte le forme il tema dell’OMINO. Differenziandolo in base all’età evolutiva del bambino.

Ha le braccia? non le ha? Le gambe sono lunghe o corte?  manca il naso? 

  • Il SOLE: Il sole è un elemento FONDAMENTALE nel disegno infantile, perchè rappresenta una persona in particolare. Scopriremo all’interno del corso perchè.
  • Il Tema della FAMIGLIA, è importante notare dove il bambino si colloca e se si colloca quando la disegna, le grandezze delle figure, gli elementi in più che disegna etc..

Questi sono solo alcuni dei temi trattati, il programma completo potrete scaricarlo in fondo alla pagina, e potrete candidarvi compilando il form.

 

COSA POSSIAMO CAPIRE DAI DISEGNI DEI BAMBINI?

Il disegno del bambino contiene tantissime informazioni per conoscere:

• A quale stadio sia la loro maturazione intellettuale

• Che cosa essi pensino di noi adulti e della realtà  che li circonda

• Quali siano i contributi e gli stimoli che noi genitori abbiamo veramente apportato

• Quali siano gli effetti dell’ambiente sulla loro evoluzione

• Quali siano i loro ATTEGGIAMENTI, la loro SENSIBILITA’, le DIFFICOLTA’ EMOTIVE, I TIMORI, I loro DESIDERI PROFONDI.

Spesso noi adulti non ci accorgiamo più di alcuni fattori intorno a noi che il bambino coglie con estrema concretezza, semplicità e spontaneità e che cerca di comunicarci.

Esiste un livello di abilità riproduttiva che appartiene all’età specifica, dallo scarabocchio quando il bambino riesce a prendere uno strumento per scrivere in mano, l’abilità dipende dall’esperienza e dalla stimolazione intellettuale.

Lo studio del disegno esamina quindi l’abilita’ riproduttiva, il tema rappresentato:

l’omino, la famiglia, una favola, un gioco, l’albero , i colori : colori che possono essere tendenzialmente caldi freddi, decisi, sfumati, pastello, inoltre c’è la psicologia del colore perché ognuno di loro predilige una tinta o due.

Segue lo studio della la traccia dal punto di vista neurofisiologico, le irregolarità nelle linee, la forma, i tremori, gli assottigliamenti o le linee ispessite , curve , angolose che ci permettono di conoscere la gestione dell’emotività e il suo livello psichico, oltre a molte informazioni sul carattere.

Viene poi preso in considerazione lo spazio foglio, qui JUNG ci aiuta nel suo simbolismo a interpretare il disegno che occupa una porzione del foglio, in alto, a destra , al centro, qui conosciamo le dinamiche infantili riguardo alla figura materna, paterna, le attitudini, le loro idoneità.

Possiamo stendere un profilo completo e profondo sia di tipo intellettivo che del carattere:

• Intelligenza analitica, logica, riflessiva, associativa , assimilativa , pratica, teorica e idealistica, intuitiva.

• Memoria

• Personalità

• Interazione con gli altri , adattamento, introversione estroversione.

• Identificazione con le figure genitoriali.

• Timori, blocchi cognitivi, generosita’ , concretezza, creativita’.

 

 

 

 

 

Share this page

FacebookMore...